Cinque lampade iconiche progettate in Italia

Cinque lampade iconiche progettate in Italia

Fin dai tempi antichi, l’Italia è stata riconosciuta per le molte importanti realizzazioni nel campo dell’edilizia e del design. Siti storici come il Colosseo, Castel Sant’Angelo, il Duomo di Milano, e gli antichi acquedotti e i colonnati delle terme romane continuano a stupire i visitatori di oggi con il loro sapore in architettura e design. Il Rinascimento iniziò in Italia e alla fine trasformò il resto del mondo. Il Rinascimento, il Rococò e il Barocco ebbero tutti un impatto significativo sullo sviluppo della decorazione d’interni e contribuirono a diffondere le idee della cultura e della scienza mondiale in tutto il mondo.

Un’influenza notevole sulla scena del design globale, l’Italia è all’avanguardia nel modo in cui gli oggetti e l’industria appaiono oggi. Tutte queste grandi innovazioni sono state sviluppate dagli italiani, che hanno creato veicoli da corsa, macchine da caffè, apparecchi di illuminazione innovativi, oggetti ornamentali e mobili. La più grande mostra annuale di design si tiene a Milano perché il loro approccio al design è completamente profondo e innovativo.

Introducendo alcuni degli oggetti di interior design più famosi e caratteristici d’Italia, iniziamo con questo post.

lampade di design famose

Joe Ponti per Fontana Arte ha creato la lampada da tavolo Bilia.

Anche per essere una lampada da tavolo, Bilia sembra davvero elegante. Fontana Arte è stata fondata nel 1932, e Gio Ponti ha progettato lo stabilimento di Fontana Arte in cui è stata prodotta.

Questa lampada è curva e realizzata dall’acclamato designer Achille Castiglioni per FLOS.

La lampada da terra Arco prodotta da FLOS nel 1962 è stata disegnata dai fratelli Castiglioni di Milano. Il piedistallo di marmo di Carrara sostiene un’asta di acciaio inossidabile che serve come base della lampada da terra. Con questa lampada da terra, è semplice concentrare la luce in determinate aree. Era un apparecchio di illuminazione di culto degli anni 1970-80, che è ancora usato oggi a causa del suo design insolito e la capacità di fondersi con una varietà di stili di interior design: loft, art deco, eclettico, pop art, e altri.

Lampadario FLOS, Taraxacum

Un secondo prodotto FLOS, questa volta realizzato dal team di designer italiani Achille e Pier Giacomo Castiglioni, fu presentato a Milano nel 1962.

Questo lampadario Venini con base multicolore di Murano di Joe Ponti è spettacolare.

Secondo i designer poco più che ventenni, il nome del famoso designer italiano Giovanni Ponti viene spesso pronunciato con enorme riverenza. Per ogni suo pezzo, le sue opere sono diventate oggetti di culto, ed è stato etichettato come il Leonardo da Vinci del 20° secolo. È stato il primo a definire l'”object design” e a marchiarlo con il mercato italiano. Nel corso della sua carriera professionale, Joe Ponti ha lavorato con più di 120 fabbriche e ha costruito strutture in tutto il mondo, compresi i grattacieli. Ha anche ricoperto posizioni parallele come architetto, pittore e docente. Mentre la collaborazione tra Joe Ponti e le fabbriche Richard Ginori, Christofle, Cassina e Venini fu la più produttiva, Joe Ponti lavorò anche con ciascuna delle aziende per conto proprio. Venini ha creato numerosi vasi bellissimi, così come un lampadario capolavoro, per la collezione Venini. Questo lampadario di vetro è stato sviluppato da un progetto di vetro soffiato del 1946 come un modo per dimostrare la lavorazione del vetro colorato.

Lampadario di lusso scratch ‘n’ sniff, Flos.

Come si è scoperto, una mensola con bei vasi di cristallo era in realtà un lampadario per tutto il tempo. Quando si usa qualcosa di Philippe Starck, si può essere sicuri che sarà bello pur essendo pratico. Questo lampadario di cristallo è soffiato e battuto a mano, ed è rifinito con uno stelo nichelato. Modello 2000 di Flos.

Leave a Reply

Your email address will not be published.